.
Annunci online

  luigicurci [ SE CON L'ORO HANNO COMPRATO LA MIA CASA E LA MIA TERRA,LA MIA LIBERTA' SI PAGA CON IL SANGUE ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


VENTOLA PRESIDENTE DELLA BAT
Blocco IDENTITARIO
Nuova Italia Barletta
La web-TV di Nuova Italia BAT
NO DROGA
Caffè Nero
AG BARLETTA
Forum Idea Giovani
Alleanza Nazionale
Destra Sociale
Fondazione Nuova Italia
Azione Giovani
Azione Universitaria
Azione Studentesca
UGL
UGL Barletta
AZIONEfUtUrIsTa
AG Federazione Barletta-Andria-Trani
SAPPE
Fare Sicurezza
Fare Verde
La Destra - rivista sul web
L'ora della verità
Rock per la verità
Musica alternativa
Casa Pound
Cuori neri
10 febbraio
Posizione
Il Tricolore
Identità europea
L'Italiano
No Reporter
Family Pride
A destra del Giulivo
Il Giulivo -sito di satira
Barlettiamo
Barletta on line
Gianni ALEMANNO
Marcello DE ANGELIS
Alfredo MANTOVANO
Carlo FIDANZA
Roberto TUNDO
Paola FRASSINETTI
Barbara SALTAMARTINI
Oronzo CILLI
Simone SPIGA
Daniele CAROLEO
Beniamino SCARFONE
Alessandro AMORESE
Michela DANZI
Francesco SALLUSTIO
Daniele MAODDI
Federico MORETTI
Ulderico DE LAURENTIIS
Ardito
Angelo Raffaele MASTROPIERRO
Marco LATTANZIO
Claudio STELLA
Ruggiero GENTILE
Gioacchino MONTERISI
Roberto ALFATTI APPETITI
Giuseppe CALOGIURI
Anna GUARDASCIONE
Marco MILANESE
Ileana
Orpheus
VOLO
Pasquale RICCIO
Leo RICATTI
Dario DAMIANI
L'osservatore di Romano
A destra
Umberto DESIMONE
Ignazio CONI
AG Barletta
Azione Studentesca Barletta
AG Canosa di Puglia
AG Bisceglie
AN Mola di Bari
AG Acerra
AG Recale
AG Terra di mezzo Crotone
AG Giaveno
AG Brindisi
AG Roma Est
AG Firenze
AG Reggio Calabria
AG Polistena
AG Varese
AG Busto Arsizio
QENILDOR - Blog sull'Irlanda
Sardegna non conforme
Giù le mani dal gladio
BOLOGNA BUG
PZF451
Il Cammino Neocatecumenale
Info Cammino Neocatecumenale
Catechumenium
don Francesco FRUSCIO
ASD Barletta
Juventus F.C.
Drughi
Alessandro DEL PIERO
Libero
Corriere della Sera
Gazzetta del Mezzogiorno
Il Giornale
Ansa
Il Tempo
Michele GARRINELLA
Super Manu
Dario DIMASTROMATTEO
Blog Italia
Folklore barlettano

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


22 aprile 2009

Perchè il voto utile per Barletta è il voto per il PDL!

 E’ stato il tormentone della campagna elettorale per le Elezioni Politiche del 2008. Deve diventare anche il tormentone per la campagna elettorale di queste Elezioni Provinciali: IL VOTO UTILE!
Finalmente l’Italia “imita” l’Europa e avanza verso il bipartitismo che non lascia spazio a mini schieramenti che esistono più per ragioni (e interessi) individuali o particolari, che per il bene collettivo.
L’UDC a livello nazionale esiste per garantire, ancora per poco, l’esistenza parlamentare ad alcuni personaggi destinati a scomparire dal panorama politico nel medio termine.
La prevalenza degli interessi individuali per l’UDC emerge nelle strategie adottate a livello territoriale nelle elezioni amministrative. Nella BAT sono stati reclutati tutti i politici “senza fissa dimora” abituati a cambiare partito come se i partiti fossero camice, oppure da chi la storica dimora l’ha abbandonata solo e sempre per i soliti interessi individuali perché in quella dimora non si potava più essere il capo famiglia e fare ciò che si voleva.
Ed è così che il “compagno” Salerno, con tutta la sua storia di comunista prima e di diessino dopo, diventa il candidato ideale per un partito che antepone le logiche personali a quelle collettive (praticamente “chi si somiglia si piglia”).
Ricordiamo che Francesco Salerno è lo stesso che si dimette da Sindaco di Barletta un anno prima della scadenza naturale del mandato, non per il bene della Città che in quel momento aveva un fortissimo bisogno di un Sindaco ed una situazione politica stabile visto che all’epoca era apertissima la partita per la distribuzione tra i tre Capoluoghi della nuova Provincia degli uffici e delle sedi del nuovo Ente. Salerno si dimette, trascurando sciaguratamente quella situazione, per meri interessi personali perché inseguiva uno scranno in Senato che poi non ha più ottenuto dal suo vecchio partito, i Ds.
Per cui, oltre ad essere inutile votare l’UDC in una fase storica del nostro Paese in cui si procede verso il bipartitismo o comunque un forte bipolarismo, diventa un voto inutile anche un voto per Salerno perché per fare gli interessi di Barletta non serve solo essere barlettani, specie se da barlettani, incuranti di una situazione politicamente importante come l’attribuzione degli uffici e sedi della nuova Provincia, ci si dimette anzitempo dall’incarico di Sindaco, abbandonando di fatto la Città e i barlettani, abdicando alle responsabilità per cui si è stati eletti, e consegnando alla Città di Andria l’ASL, la sede dell’Italgas, e se non fosse stato per l’intervento del Governo Berlusconi, anche la Prefettura!
Se Salerno è sempre lo stesso dei soldi gettati per il Piano Ambaz e il Convegno Aislo, del banchetto squallido nella stanza della memoria dell’olocausto, degli Assessori cambiati un giorno sì e un giorno pure senza alcuna logica politica, delle dimissioni premature ed irresponsabili da Sindaco, e potremmo continuare all’infinito sulle sciagure firmate Salerno, allora il voto per Salerno non è solo inutile ma è anche dannoso per Barletta.
I barlettani devono sapere che un voto utile per Barletta è quello capace di eleggere quanti più Consiglieri Provinciali barlettani così come devono sapere che con il sistema elettorale previsto per le Provinciali più voti verranno consegnati a Salerno e meno barlettani verranno eletti nel Consiglio Provinciale che sarà chiamato a prendere decisioni importantissime, in termini di prestigio istituzionale, in termini di opportunità di occupazione e in termini di sviluppo per la nostra Città.
Perché dunque votare come Presidente un barlettano che non verrà mai eletto e non scegliere di votare i candidati dei grandi partiti dei due schieramenti principali per riuscire ad avere più barlettani possibili nel nuovo Consiglio Provinciale?
Ma per fare in modo che Barletta possa tornare a sorridere dopo quasi vent’anni di tristissima amministrazione di centro-sinistra, è necessario votare i 7 candidati del PDL. E’ necessario dare una svolta politica ed ideale a questa Città, la cui “tristezza” e degrado si manifesta già dalla condizione delle strade. Non si può continuare solo ad incentrare l’attività politica sul costruire palazzi e riempire di cemento ogni spazio disponibile. Non si può continuare a non dare prospettive nel settore del turismo e nell’ambito culturale. Non si può continuare a gestire allegramente la Bar.S.A.. I barlettani non meritano di ricevere solo qualche concerto, 1000 biciclette e qualche pista ciclabile. Barletta e i barlettani meritano politiche serie, nuove e di prospettiva, e per farlo occorre un cambiamento di uomini e di idee.
Ecco perché il voto Provinciale sarà importante ed utile per Barletta, perché rappresenta l’inizio di una nuova fase politica, l’inizio di un cambiamento e di rinascita che parte in questo momento e terminerà quando saremo chiamati ad eleggere un nuovo Sindaco chiudendo definitivamente la tristissima parentesi di Maffei.
Non possiamo continuare ad affidarci ad un Sindaco sostenuto da una maggioranza che per alcuni suoi interi settori sostiene un candidato e uno schieramento opposto a quello dell’attuale maggioranza. Basta a questi teatrini, basta anteporre gli interessi personali a quelli collettivi, basta con la fantapolitica dell’incoerenza e dei non valori. C’è bisogno di una classe dirigente seria e nuova che da oggi deve ricevere la fiducia dei barlettani. BARLETTA DEVE TORNARE A SORRIDERE, e può farlo solo con un voto davvero utile, quello per il PDL.




permalink | inviato da luigi curci il 22/4/2009 alle 10:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

sfoglia     marzo        maggio

 

Francesco Ventola Presidente - L'uomo della provincia

   FRANCESCO VENTOLA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA BARLETTA - ANDRIA - TRANI

  


Profilo Facebook di Luigi Curci 

MI PRESENTO::
Sono Luigi,ho 27 anni,sono barlettano,
laureando in giurisprudenza presso l'Università degli studi di
Bari.Dopo aver fatto politica
a livello studentesco,ho
aderito ad AZIONE GIOVANI nel settembre 2000
divenendone immediatamente un attivo militante;dopo
 poco mi sono iscritto ad ALLEANZA NAZIONALE.Nel
maggio 2002 mi sono candidato alle elezioni per il
rinnovo del Consiglio di Circoscrizione (Circ.
Borgovilla-Patalini) venendo eletto con 163 preferenze
(primo della lista) e ricevendo dalla Segreteria di Partito
la nomina di capogruppo(mandato decaduto nel maggio 2006).
Dal novembre 2005 sono dirigente provinciale di Azione
Giovani con incarico al Dipartimento Cultura.Dal gennaio
2006 Presidente cittadino di AREA.
Dal dicembre 2006 Vicepresidente del Circolo Territoriale
di AN Barletta "X medaglie d'oro".
Dal settembre 2007 Commissario del Circolo Territoriale
di AG Barletta "Corrado Cardone".


   
   
Posta elettronica e contatto MSN:
luigicurci@fastwebnet.it


PROSSIMI APPUNTAMENTI:



 








 






Campagna anti troll


  





5 per mille

http://www.fondazionenuovaitalia.org/lafondazione/5x1000.php



 Una veduta di Via dei Fori Imperiali invasa dai manifestanti - Foto di Enrico Para



Azione Giovani per Barletta:filmato di denuncia sul degrado della nostra città
                


     

 

 

 

                foto:
(manifestazione a Roma del 2 dicembre 2006)

 

     




con Alemanno dopo l'inaugurazione della campagna elettorale a Barletta per le Politiche 2008



con Mantovano dopo un convegno a Barletta 








   
     

SU BOLOGNA VOGLIAMO
LA VERITA'.CIAVARDINI INNOCENTE!
http://altaforte33.altervista.org/


 


Fare Verde


                  

       
           FONDAZIONE NUOVA ITALIA


tit1


 



 (momenti di politica e militanza della Destra Sociale Barlettana)

 

            

 

 





(manifestazione a Roma del 13 ottobre 2007):





(manifestazione a Bari del 19 gennaio 2008)





 



 




 



                                                             
    
Googleilcannocchiale                                                                   

La rivista della Destra Sociale:

abbonamenti